Coppa Italia

DI FRANCESCO: "GRANDE IMPEGNO E APPLICAZIONE"

Cagliari fuori dalla Coppa Italia dopo una partita sofferta ma coraggiosa, contro un'Atalanta in palla e affrontata con una formazione molto giovane, come sottolinea il mister rossoblù Eusebio Di Francesco: “L'età media della squadra era piuttosto bassa, con diversi ragazzi del '99 e del 2000. Non ho voluto rischiare alcuni giocatori come Godin e Nainggolan che ultimamente avevano giocato poco. I ragazzi ci hanno messo grande impegno, sicuramente nel primo tempo abbiamo sofferto, siamo stati un po' timidi ed è mancata un po' di qualità nelle ripartenze, ma bisogna dare il giusto merito all'Atalanta, una squadra straripante fisicamente e forte anche sotto l'aspetto mentale. Nonostante tutto non ci siamo mai disuniti, la squadra è rimasta sempre compatta, in partita. Peccato per il terzo gol, arrivato su un calcio piazzato, proprio nel momento in cui stavo facendo dei cambi per avere più spessore offensivo. Abbiamo concluso in crescendo, un buon finale, segno che la condizione psicofisica sta migliorando”.

LAVORO DI SQUADRA
“Alcune partite abbiamo meritato di perderle, altre no, come ad esempio quella di domenica scorsa contro la Fiorentina. Non ci ha aiutato la fortuna, ho dovuto fare a meno di alcuni giocatori importanti a causa del Covid e questo mi ha portato ad effettuare delle modifiche non volute. Crisi dell'attacco? In verità i gol li abbiamo fatti, purtroppo ne abbiamo anche subiti troppi. Al di là dei numeri comunque bisogna dare una impronta, dobbiamo trovare continuità attraverso un lavoro di squadra e dare mentalità e identità, che si costruiscono col tempo”.

A CACCIA DI PUNTI COL MILAN
“Per la gara di lunedì contro il Milan, vedremo di valutare diverse situazioni, certamente metterò dentro giocatori di esperienza, anche se oggi i giovani si sono applicati e hanno fatto bene. Penso a lavorare, a preparare meglio questa gara con questi ragazzi che mi danno grande disponibilità. Ci vuole tempo ma so bene che nel calcio il tempo è tiranno: in questo momento dobbiamo puntare sulla concretezza, cercare quella sostanza attraverso i risultati che poi ti dà sicurezza e certezze. Mi auguro che lunedì arrivi il risultato di prestigio, ho visto in passato tante squadre in difficoltà vincere partite contro il pronostico. In questo momento è troppo importante portare a casa dei punti”.

(Foto Getty Images)

www.cagliaricalcio.com



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: