Serie A TIM

FIORENTINA: LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI ROCCO COMMISSO

Si è tenuta oggi la presentazione ufficiale di Rocco Commisso come nuovo proprietario della Fiorentina. Il neo Presidente viola ha esordito così: “Voglio citare tutte le persone che sono qua con me, di Mediacom e di JP Morgan. Le cose nel nostro business non sono così rapide come è successo per il passaggio della Fiorentina. Abbiamo fatto un’offerta, è stata accettata e adesso siamo qua. La volontà di tutti è stata quella di chiudere velocemente, adesso dobbiamo andare altrettanto velocemente. L’ho detto anche al Sindaco. Sapevo a che cosa andavo incontro. La mia storia la conoscete: sono nato in Italia ma emigrato in America, sono sempre leale e sincero nei rapporti. Ci tengo a salutare tutti i miei concittadini di Marina di Gioiosa Ionica".

"In America ho già fatto tante cose, ora è il momento di dedicarsi all’Italia - contina Commisso -. L’accoglienza di ieri è stata inimmaginabile, indescrivibile. Sono orgoglioso di aver ricevuto il giglio dal Sindaco e di poter portare avanti questo progetto con la Fiorentina”.

Sulla decisione di acquistare la Fiorentina: “La prima offerta che ho fatto per il club è del 2016, ma senza ricevere risposta. Stessa cosa nel 2017. Ringrazio la famiglia Della Valle per i suoi sacrifici e i suoi investimenti. Il modo in cui ci ha dato la squadra merita rispetto. Ho voluto fare un investimento in una città bella e importante come Firenze. Possiamo ottenere tanto con la squadra, ma non voglio fare promesse che non posso mantenere. Abbiamo le risorse per fare bene. Mi piacciono i rischi, altrimenti non sarei qua”.

Su Federico Chiesa: “La mia intenzione è tenere Federico Chiesa almeno per un anno, non farà la fine di Baggio. Mi hanno assicurato che al momento non c’è nessun accordo per la cessione del giocatore”.

Sulla sua nuova avventura: “Sono qui per imparare, sono umile. Questo mi hanno insegnato i miei genitori. Non vinceremo subito, ci vorrà tempo. Sono il primo emigrato italiano che torna in Italia per investire nel calcio”.

Sulla campagna acquisti: “È un problema investire subito 200-300 milioni, c’è il circolo vizioso del Fair Play Finanziario. Spero che si possa cambiare, di avere un’opportunità. Lotterò al massimo per la Fiorentina e per realizzare gli introiti necessari. La nostra realtà non ha niente di meno rispetto a Napoli, Roma, Milen e Inter. Datemi tempo”.

Sulla sua presenza a Firenze: “La volontà è di venire spesso ma non posso fare promesse perché devo concentrarmi anche su altre cose come la salute e la famiglia. Posso dirvi che da quando sono il presidente dei Cosmos sono stato più volte allo stadio rispetto agli altri due proprietari delle squadre di New York messi insieme”.

(Foto Getty Images)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: