Serie A TIM

FONSECA: “SARÀ UNA PARTITA MOLTO DIFFICILE”

Il tecnico giallorosso Paulo Fonseca ha parlato oggi in conferenza stampa, alla vigilia di Atalanta-Roma, anticipo della 24ª Giornata del Cmpionato di Serie A TIM.

Domani sarà una sfida molto difficile. L’Atalanta è una fortissima squadra, molto aggressiva e con grande qualità negli attaccanti. Hanno grandi giocatori e un grande allenatore. È sicuramente una delle partite più difficili che abbiamo”.

Su dei possibili cambiamenti tattici: "L'importante è non cambiare i principi della squadra, in cui crediamo. So che in questo momento, dopo due sconfitte, tutto è messo in dubbio. Ma devo dire che se crediamo nel nostro lavoro e se ci sono state tante cose buone fatte, vuol dire che non va proprio tutto male. Dobbiamo tornare alle cose positive, perché la squadra ha dimostrato che è riuscita a farle”.

Sulla possibilità di vedere Mancini a centrocampo: “È una possibilità Abbiamo fatto buone partite con grande equilibrio con lui come centrocampista ed è una possibilità forte”.

Su Carles Perez: “Ha fatto una buona partita contro il Bologna, è entrato molto bene. È un ragazzo che sta capendo com’è il nostro calcio e devo dire che è veramente diverso dalla Spagna. Penso che questa partita contro l’Atalanta sia molto particolare e penso che non sia il momento giusto per farlo giocare titolare. Sarebbe una grande responsabilità e non sarebbe facile giocare dall’inizio domani”.

Su Cengiz e Kluivert: “Hanno fatto buone partite. È vero che Kluivert dopo l’infortunio non è stato come la prima parte della stagione e Cengiz dopo l’infortunio di Zaniolo ha fatto due buone partite. In questo momento, però, dopo due sconfitte non ci si può concentrare su uno o su due giocatori, ma su tutti. In questo momento c’è bisogno di esperienza nella squadra, per i giovani è più difficile in un momento come questo. Vediamo se domani giocheranno o meno”.

Sul recupero di Diawara: “È una situazione che sta migliorando giorno dopo giorno. La prossima settimana potrebbe essere quella decisiva. Sta lavorando bene, parlo con lui tutti i giorni e anche con il medico. C’è un miglioramento ogni giorno e speriamo che la prossima settimana possa avere la possibilità di iniziare a lavorare con noi per capire effettivamente come sta. I segnali, però, sono molto positivi in questo momento”.

Su Mkhitaryan: “Miki è un giocatore molto importante, con esperienza e una buona capacità di prendere le decisioni giuste. Può giocare come ala, come trequartista o con un sistema diverso può essere schierato anche come seconda punta. Potrebbe fare pure il portiere, perché è uno dei giocatori più intelligenti che io abbia conosciuto. Come trequartista o ala che va dentro, è la sua posizione ideale”.

(Foto Getty Images)

www.asroma.com



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: