Serie A TIM

GARCIA: "ATTACCHEREMO I TRE PUNTI, NON DIFENDEREMO IL PRIMATO"

Nella conferenza stampa in vista di Roma-Udinese, Rudi Garcia ha chiarito che la sua squadra "non vuole difendere il primo posto, ma attaccare i tre punti” per vincere partita dopo partita.

L'Udinese viene da quattro risultati utili consecutivi. Quali sono le insidie di questa sfida?
"Dico sempre che la prossima partita è la più importante, ma stavolta è ancora più vero. Chi conosce il calcio sa che l'Udinese è una squadra forte, che ha qualità. Noi non guardiamo la classifica, ma so che ci saranno domande sul primato. Non vogliamo difendere il primo posto, ma attaccare i tre punti. Vogliamo vincere partita dopo partita. É questo il nostro stato d'animo".

Cosa risponde a chi pronostica la Roma vincente del campionato?
"Non mi fa né caldo, né freddo. Non siamo diventati favoriti ora che siamo primi. Se siamo dove siamo è perché i ragazzi lo hanno meritato e abbiamo fatto risultati buoni. Si poteva fare meglio, ma ora conta solo guardare avanti. E pensare che la partita dell'Udinese sarà la più importante della stagione. Spero che i ragazzi abbiano capito questa cosa. Lo capirò domani dopo la partita".

Crede che bisognerà fare una scelta tra campionato e Champions League?
"No, mai. Io voglio vincere tutte le competizioni a cui siamo iscritti. Il nostro pane quotidiano è il campionato, ma vogliamo passare anche il turno in coppa. Giochiamo e cerchiamo di vincere tutte le partite".

Lo spirito di sacrificio può essere l'elemento in più di questa stagione?
"Non si arriva due volte secondi senza lottare e sacrificarsi tutti. A me piace tanto questo spirito collettivo. Lo dico sempre: la star deve rimanere la squadra. Ognuno gioca per la squadra e la squadra deve aiutare i singoli ad esprimersi al meglio".

Conta più l'aspetto tattico o la testa quando deve preparare una partita come quella di Firenze?
"Serve che le cose siano chiare sull'aspetto tattico, poi i ragazzi in campo lavorano. Džeko ha fatto una grande partita, si è sacrificato per il gruppo. Ora anche la squadra lavorerà per lui. La formazione deve avere più soluzioni di gioco come abbiamo visto a Firenze".

Manolas ha giocato tutte le partite finora. Può riposare con l'Udinese?
"Totti e Keita stanno recuperando. Quando torneranno non lo so. Probabilmente, dopo la sosta. Vedremo. Domani ci mancherà De Rossi dovremo adattare il nostro sistema di gioco o trovare un regista. Manolas? Lo vedo bene Kostas. E' in forma. Per fortuna nostra era infortunato prima della sosta delle nazionali e così ha avuto la possibilità di preparsi bene. Valuto tutto, ma per ora sta al meglio".

(Foto LaPresse)

www.asroma.it



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: