Serie A TIM

HELLAS VERONA: PRESENTATO JURIC

Ivan Juric, nuovo allenatore dell'Hellas Verona, è stato presentato oggi a stampa e tifosi.

Dopo una breve introduzione di Tony D’Amico, direttore sportivo del club, il neo tecnico dei gialloblù ha  risposto alle domande dei giornalisti, parlando della scelta di andare a Verona, ma anche di tanto altro.

"È sempre stato un piacere giocare a Verona: c’è sempre stato un grande ambiente, tranne l’anno scorso che quasi non l’ho riconosciuto. Abbiamo iniziato a parlare già dopo l’esonero di Grosso, e avevo dato disponibilità sia in Serie A TIM che in Serie B. Rivincita? No, ma è una grande opportunità".

Sul modulo di gioco: "Vorrei partire con la difesa a 3, poi ci saranno partite in cui partirò a 4. Per l’attacco dipende da che giocatori avrò, se due punte forti o magari due esterni e una punta. Il presidente mi ha chiesto una squadra battagliera e proveremo a dargliela, cercando di combattere su tutti i palloni per recuperare subito il possesso quando non ce l’avremo, giocando ma senza un possesso esagerato".

Su Bessa: "Daniel è uno dei pochi giocatori in rosa ad aver dimostrato di poter giocare in Serie A TIM ed è molto maturato rispetto alla sua ultima esperienza a Verona. Fosse per me rimarrebbe, ma dipende anche dalle offerte che arriveranno alla società".

RRAHMANI. «Amir è stato scelto dal d.s.: è un giocatore giovane, di carattere e che può ricoprire più ruoli. Arriva in un campionato difficile, ma secondo me ce la può fare e crescere molto».

Sulla piazza: "Dopo che Aglietti ha ottenuto la promozione, ho avuto il timore di non poter allenare il Verona. Conquistare la piazza dopo di lui? Voglio conquistare i tifosi con il gioco e i risultati".

Sugli allenamenti: "Non farò doppio allenamento al di fuori del ritiro, perché se si fa un allenamento fatto bene è più che sufficiente. Partirò con le porte aperte perché è giusto che la gente veda quello che succede, poi è chiaro che un paio di giorni prima della partita saranno a porte chiuse".

(Foto Getty Images)

www.hellasverona.it

 



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: