Supercoppa TIM

IL MILAN VINCE LA SUPERCOPPA TIM 2016

Il Milan vince la settima Supercoppa TIM della propria storia superando ai calci di rigore la Juventus, raggiunta dai rossoneri in testa all'Albo d'Oro di questa competizione. Come nella precedente sfida disputata a Doha sono stati i tiri dal dischetto ad assegnare il trofeo, e ancora una volta, nella stessa porta di due anni fa, la Juventus si è dovuta arrendere. Allegri si può consolare con la scaramanzia, visto che dopo la sconfitta del 2014 arrivò in finale di Champions League. Montella può invece festeggiare il primo trofeo col Milan, conquistato al termine di una partita tiratissima e combattuta.

La Cronaca:

Parte bene la Juventus, che dopo un primo tentativo di Mandzukic in avvio impegna severamente al 18' con Sturaro Donnarumma, aiutato dal compagno Abate nel mandare in angolo. Dal corner i bianconeri passano in vantaggio grazie ad una girata acrobatica di Chiellini. Il Milan si affaccia dalle parti di Buffon al 21', quando un insidioso cross di Suso dalla fascia termina fuori sul secondo palo senza che nessun rossonero riesca a intervenire. Alla mezz'ora Allegri è costretto ad utilizzare il primo cambio, con Alex Sandro che esce per infortunio, sostituito da Evra. Al 38' il Milan riporta la partita in parità. Prima Bacca in area non trova la coordinazione per concludere, poi, sul proseguimento dell'azione, Bonaventura, con una spizzicata di testa su traversone di Suso, pareggia i conti mandando il pallone sul secondo palo.

La ripresa si apre come la prima frazione, con la Juve che per prima si fa vedere in attacco con Higuain che sfiora lo specchio con una conclusione da fuori. Poco dopo palla gol clamorosa per il Milan, fermato dalla traversa su colpo di testa di Romagnoli. Si va avanti a strappi da una parte all'altra, ma i rossoneri si fanno preferire per continuità ed incisività, tant'è che dopo un tiro di Khedira respinto in angolo dal portiere sono i rossoneri ad avvicinarsi al gol. Al 62' con un traversone di Kucka sul quale Bacca arriva in ritardo per la deviazione sul secondo palo, all'82' tocca a Buffon respingere in modo strepitoso un colpo di testa di Bacca. In mezzo Allegri era stato obbligato ancora una volta ad una sostituzione per infortunio (fuori Sturaro per Lemina). Non succede più nulla e nel recupero pare quasi che le squadre vogliano concedersi per altri trenta minuti al pubblico qatariota senza correre rischi. Nel primo tempo supplementare si fa preferire il Milan, che con Bacca spreca un grande occasione sventata in scivolata da Chiellini davanti alla propria porta. Nel secondo è la Juventus ad avere la supremazia, con Dybala che imita l'attaccante rossonero sparando alto a pochi passi da Donnarumma su perfetto assist di Evra.

Si va così alla lotteria dei rigori dove, dopo gli errori iniziali di Lapadula e Mandzukic, tocca a Donnarumma regalare il trofeo al Milan intuendo il tiro dal dischetto di Dybala.

(Foto LaPresse)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: