Serie A TIM

MANCINI: "SIAMO L'INTER, VOGLIAMO IL MASSIMO"

Non può che essere soddisfatto Roberto Mancini dopo la vittoria ottenuta dai suoi ragazzi nel Derby di Milano. Per i nerazzurri è il terzo successo in altrettante gare:

"Vincere il derby alla terza giornata è importante, perché le squadre non sono ancora al top della condizione. Questo successo ci deve dare consapevolezza e tranquillità per lavorare meglio, ma sappiamo che la strada è ancora lunga. Abbiamo il dovere di provare a fare il massimo perché siamo l'Inter. Scudetto? È lunga, dobbiamo lavorare moltissimo. Le grandi squadre devono partire sempre per tentare di raggiungere il massimo traguardo, poi devi lavorare ed essere anche fortunato. Vedremo cosa accadrà. Juventus, Roma e Napoli sono più attrezzate di noi".

Quindi qualche curiosità sulla formazione iniziale: "Medel in difesa? È un giocatore esperto e furbo in quel ruolo, capisce quando indietreggiare o anticipare. Ho preferito lui perché conosce bene i due attaccanti del Milan e poi gioca nella linea difensiva a quattro anche nel Cile. Andrea (Ranocchia, ndr) ha giocato poco e non era al massimo della condizione".

"L'esordio di Felipe Melo? È un grande calciatore. Non lo conoscevo, poi l'ho allenato. È 'cattivo' quando serve e secondo me oggi ha fatto una grandissima gara. Perisic? Può giocare in tutti i ruoli, è arrivato 3 giorni fa e avremo tempo per inserirlo insieme ai nuovi. Murillo? Ha fatto qualche errore nel primo tempo, ma poi si è ampiamente riscattato nella ripresa. Siamo una squadra giovane e ci sta di fare qualche errore. Cresceremo".

(Foto LaPresse)

www.inter.it



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: