Serie A TIM

PAULO SOUSA PRESENTA LA SFIDA CONTRO LA ROMA

"Domani è più decisiva per la Roma che per noi, dal momento che tra le prime sei in classifica la squadra intrusa è la nostra. Loro hanno il dovere di essere lì. Noi stiamo costruendo da inizio stagione un'opportunità. Opportunità che nella vita non avvengono con tanta facilità e quindi cerchiamo di sfruttarla". Così il tecnico gigliato Paulo Sousa ha presentato la sfida in programma domani sera allo stadio 'Olimpico' di Roma fra i giallorossi di Luciano Spalletti e la Fiorentina.

"Da quando è arrivato, Spalletti ha migliorato molto la Roma che era già forte individualmente. Il tecnico giallorosso ha migliorato l'aspetto fisico, l'aspetto mentale e ha fatto migliorare la fase di possesso nel gioco corto, rendendo la squadra molto più pericolosa sotto porta. L'ha migliorata anche nella fase di non possesso. Strategicamente, i giallorossi hanno capito come colpire gli avversari con il suo organico. Spalletti poi ha il merito di aver fatto tutto questo in poco tempo".

"Quando siamo al meglio nel nostro gioco, qualsiasi persona che non capisca di opere d'arte, viene colpito. Io sono molto contento di vedere che non solo chi è vicino a noi, chi ama la Fiorentina, ma chi ama il calcio, riesce ad apprezzare il calcio che facciamo. Firenze rappresenta l'intelligenza, l'arte, l'ambizione di conquista e per questo noi rappresentiamo come squadra molte di queste cose".

"Domani sera servirà più testa che cuore, quest'ultimo aspetto nella parte finale della gara del Napoli ci ha fatto perdere un po' il controllo del gioco. Questa squadra ha una grande voglia di dimostrare ed ottenere ciò che vuole, ecco perché serve più testa che cuore. La testa ti dà maggior razionalità nelle scelte. Domani sarà una partita diversa dalle altre anche se richiederà decisioni simili a quelle prese durante la gara contro il Napoli. Cercheremo di scegliere i giocatori più freschi per provare fin da subito a vincere la partita. I nostri ultimi allenamenti si sono incentrati sul recupero mentale e fisico, la Roma è avvantaggiata rispetto a noi solo per la preparazione della partita ma noi saremo comunque competitivi per provare a prendere i tre punti".

(Foto LaPresse)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: