Serie A TIM

RANIERI: "CI ABBIAMO CREDUTO"

Allo stadio Paolo Mazza di Ferrara la Sampdoria conquista la sua prima vittoria esterna in stagione, superando 1-0 la Spal grazie a una rete di Gianluca Caprari. Claudio Ranieri ottiene così il suo primo successo sulla panchina blucerchiata.

"Sarò euforico solo quando saremo fuori dalla zona rossa. È stata una partita difficile, sapevamo dei valori della SPAL. Nel primo tempo ci hanno creato difficoltà a destra. Nel secondo non abbiamo iniziato come avremmo voluto e loro sono stati pericolosi con qualche contropiede. Noi però abbiamo tirato più in porta. Il pareggio sarebbe stato più giusto, ma i ragazzi ci hanno creduto fino in fondo e così è arrivato il gol proprio come con il Lecce".

La filosofia del tecnico romano è chiara: "Non si poteva dare addosso a questi ragazzi, perché così si affossano: l’anno scorso giocavano bene, seppure con tre giocatori importanti in più, quindi bisogna dar loro fiducia. Andando avanti così ci toglieremo fuori da questa situazione. Questo è un messaggio per tutta la squadra: ho bisogno di tutti".

Mille opzioni offensive e due soli posti: "Ho preferito giocare con due punte invece che solo con una – spiega mister Ranieri -, per questo non ho messo Gastón, che pure aveva giocato bene col Lecce. Sia Gabbiadini che Bonazzoli mi sono piaciuti molto. Quagliarella? Aveva un problemino e questa era la terza in pochi giorni. Caprari? Ho stima di lui. Ora è meglio quadrare la squadra, non prendere gol e sperare di farlo alla prima volta buona".

(Foto Getty Images)

www.sampdoria.it



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: