Serie A TIM

SORRIDE L'UDINESE, MA L'EMPOLI E' VIVO

Lo scontro diretto se lo aggiudica l'Udinese 3 - 2, ma l'Empoli offre una prestazione che lascia ben sperare Andreazzoli, soprattutto per quanto mostrato nel primo tempo. I toscani infatti, pur chiudendo la prima frazione sotto, hanno tenuto il pallino del gioco, sono andati due volte in vantaggio e solo per un crollo negli ultimi 5 minuti della prima frazione sono andati al riposo sotto di un gol. Nella ripresa, invece, pur trovandosi sopra di un uomo per l'espulsione di Zeegelaar al 63', non sono più riusciti ad avvicinarsi a Musso con la facilità dei primi 45'. I gol sono arrivati tutti nel primo tempo, con l'Empoli subito in gol al termine di uno schema su punizione con Caputo all'11'. La squadra di Tudor pareggia con un tiro fantastico di De Paul dal limite al quarto d'ora. Poco dopo i toscani tornano avanti con Krunic al termine di un'altra azione corale. L'Udinese soffre il palleggio degli ospiti, ma in contropiede punge e nel finale ribalta il risultato. Prima pareggia ancora De Paul, questa volta su rigore, poi lo stesso n. 10 calcia una punizione sulla barriera, Mandragora al volo sulla respinta trova l'angolo per il 3 - 2 che sarà poi il risultato finale. Nella ripresa infatti il ritmo si abbassa per la stanchezza, l'Udinese resta in dieci a protezione di Musso e il portiere rischia solo su Antonelli.

(Foto Getty Images)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: