Serie A TIM

Zenga: “Abbiamo giocato a viso aperto”

Una buona partita giocata dal Cagliari che però esce dall'Olimpico a mani vuote. Il tecnico Walter Zenga sottolinea la prova dei suoi ragazzi: “Abbiamo giocato a viso aperto, pronti-via Joao ha messo a segno un gran gol su punizione, poi nel momento cruciale siamo rimasti in partita grazie ad un paio di belle parate di Cragno. C'è stato un tocco di mano di Milinkovic in area laziale, penso che fosse rigore, purtroppo questi sono episodi che possono incidere sull'equilibrio della partita, fermo restando che il rigore lo devi segnare e puoi anche perdere lo stesso. Nel secondo tempo siamo rientrati un po' disattenti, abbiamo subìto gli attacchi della Lazio. Rog è uscito per una botta. Il finale è stato positivo, abbiamo cercato il pareggio con dentro alcuni giovani. Avrei voluto inserire anche Marigosu, non è stato possibile per una questione di slot. Abbiamo perso ma a testa alta”.

IL CAGLIARI CAMBIA PELLE
“Il nostro primo tempo mi è piaciuto molto. Avevo abbassato gli interni in modo da stoppare i difensori centrali della Lazio che creavano superiorità in mezzo. Alla fine loro erano un po' stanchi, ho provato a mettere tre attaccanti con Ragatzu alle spalle; cambiare modulo più volte nel corso della partita e non risentirne è un segno che i ragazzi si applicano, mi seguono e danno il massimo. Non dimentichiamo che affrontavamo una squadra con valori assoluti, che lavora insieme da anni, ha conteso a lungo lo scudetto alla Juventus e ha conquistato la qualificazione in Champions: noi abbiamo mostrato determinazione, costanza, attenzione”.

IDENTITA' E CONTINUITA'
“Ho cercato di dare una identità e una fisionomia ben precisa. Ho preso in mano una squadra reduce da un periodo negativo, dopo il lockdown ci siamo allenati senza amichevoli e quindi abbiamo dovuto giocare una volta ogni tre giorni, con pochissimo tempo a disposizione per lavorare. Mi piacerebbe trovare una continuità, stiamo anche valutando l'impatto a livello più alto di alcuni ragazzi della Primavera”.

(Foto Getty Images)

www.cagliaricalcio.com



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: