Primavera 1 TIMVISION

COLIDIO-ESPOSITO, L'INTER SUPERA LA ROMA 3-0 E CONQUISTA LA FINALE

Sarà Atalanta-Inter la Finale del Campionato Primavera 1 TIM 2018/2019. I nerazzurri, trascinati dal gol di Colidio e dalla doppietta di Esposito, hanno superato la Roma per 3-0 e venerdì 14 giugno andranno a Parma a giocarsi lo Scudetto di categoria.

La partita regala emozioni fin dai minuti iniziali ed è la Roma a provarci per prima al minuto 4, quando Celar viene steso dalla difesa nerazzurra. Sul pallone va Pezzella, ma la sua conclusione dai trenta metri finisce alta sopra la traversa. Passano due minuti e  i giallorossi si divorano il gol del vantaggio: Pezzella calcia ancora dalla distanza, Dekic non trattiene e sulla respinta corta arriva per primo Celar, il cui tap-in colpisce in pieno la traversa. Risponde l'Inter al 8', con Salcedo che sceglie la soluzione personale con un destro da venti metri che Greco devia in angolo. Dopo un avvio ricco di occasioni da gol i ritmi si abbassano fino al 18', quando Colidio viene lanciato in porta e a tu per tu con il portiere giallorosso calcia fuori di poco. Al 20' ancora nerazzurri pericolosi con il cross di Grossini dalla destra, Salcedo salta più in alto di tutti mancando però lo specchio della porta. Al 24' l'episodio che sblocca la partita: sugli sviluppi di un corner l'arbitro concede il calcio di rigore per un fallo di Semeraro su Salcedo, sul dischetto va Colidio che non sbaglia e porta in avanti l'Inter. La Roma prova a reagire e al minuto 36 sfiora il pareggio con Cangiano, che controlla in area e calcia a botta sicura, ma il suo tiro viene respinto dal portiere nerazzurro. Spinge la formazione di mister De Rossi ancora vicina all'1-1 al 39' con il colpo di testa di Darboe su cross di Cangiano, il pallone sfiora il palo alla sinistra di Dekic. Dopo il minuto di recupero concesso dall'arbitro, il primo tempo si conclude con l'Inter in vantaggio per 1-0.

Nessun cambio operato nella ripresa dai due tecnici, si riparte dagli stessi ventidue della prima frazione. In avvio subito una grande azione di Pezzella, il cui cross dalla destra attraversa tutta l'area di rigore nerazzurra senza trovare la deviazione vincente di un compagno. Al minuto 7 Inter vicina al raddoppio: Pompetti inventa dalla sinistra, Gavioli salta indisturbato in area, ma non riesce a colpire con decisione. Mister Madonna effettua il primo cambio: Persyn prende il posto di Grassini. Al 17' la Roma sfiora il pareggio con Parodi che entra in area e conclude di sinistro, Dekic devia in angolo. Tocca a mister De Rossi operare due sostituzioni: fuori Semeraro e Cangiano, dentro Besuijen ed Estrella Galeazzi, autore della doppietta contro il ChievoVerona. Risponde il tecnico nerazzurro inserendo Esposito e Gianelli per Colidio e Gavioli. Al 35' è proprio il neo entrato Esposito a realizzare la rete che chiude il match: contropiede Inter, controllo dal limite dell'attaccante che fa partire un potente destro che si insacca alle spalle di Greco. Cinque minuti dopo è sempre la formazione di mister Madonna ad andare vicina al gol, questa volta con Schirò, che servito alla perfezione da Vergani a tu per tu con il portiere calcia sul fondo. Nei minuti finali arriva anche la doppietta di Esposito, che dal dischetto non sbaglia e realizza la rete del 3-0.

Inter in Finale, venerdì 14 giugno allo stadio Tardini i nerazzurri si giocheranno lo Scudetto contro l'Atalanta.

(Foto Getty Images)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: