Serie A TIM

DE BOER: "ABBIAMO LOTTATO FINO ALLA FINE, DA SQUADRA"

"Sono davvero contento, complimenti a tutti. Dobbiamo mostrare sempre questo spirito". Le parole del tecnico nerazzurro dopo la vittoria contro la Juventus.

MILANO ­ Non può che essere soddisfatto Frank de Boer dopo la vittoria ottenuta dall'Inter in rimonta sulla Juventus nella 4^ giornata della Serie A TIM 2016/17: "Abbiamo lavorato di squadra. Come ho sempre detto, ho fiducia nel gruppo. Il nostro percorso è appena cominciato, ma i ragazzi hanno capito il progetto" ha dichiarato nelle intervista post­partita.

"Sotto di un gol non abbiamo perso la testa e abbiamo continuato combattere. La squadra ha giocato molto bene, abbiamo lottato dal primo all'ultimo minuto. Penso che abbiamo meritato di vincere. Ho mostrato ai ragazzi i nostri errori e le cose positive da cui ripartire. Dobbiamo allenarci così, la cosa più importante è credere nel nostro gioco. Ho visto un gruppo con un solo obiettivo, combattere fino alla fine. E la qualità non ci manca".

"Questo risultato ci dà fiducia, ne avevamo bisogno come squadra. I ragazzi devono mostrare sempre questo spirito, anche contro Empoli e Bologna, altrimenti tutto sarà inutile. Dobbiamo goderci la vittoria ma da domani saremo già sul campo per preparare la trasferta di Empoli.
Sono queste le partite che decidono la lotta per il vertice. Pressing alto e squadra corta? È importante muoversi da squadra, oggi l'abbiamo fatto vedere. Solo così si possono ottenere risultati. Quello che ho sempre detto ai giocatori è che dobbiamo restare compatti".

"Icardi? Ha fatto una partita incredibile, è un grande giocatore. Ha lottato fino all'ultimo minuto, è stato un esempio. Ma oggi i complimenti vanno a tutti. Anche chi è entrato ha fatto molto bene, è stato uno sforzo globale di tutta la squadra. Siamo stati molto stretti e loro hanno fatto fatica a servire Dybala, che è un grande giocatore. Speriamo di migliorare, la cosa che conta di più è lottare insieme. Vogliamo vedere questo e oggi l'abbiamo mostrato ai tifosi. Vogliamo creare ancora più occasioni, a volte quando si perde palla è pericoloso ma vogliamo migliorare anche dal punto di vista tecnico".

"È stato bellissimo vedere questa squadra dare il massimo, è questa l'Inter che volevo vedere. Abbiamo parlato molto durante la settimana, dicendo che saremmo anche potuti andare in svantaggio ma non avremmo dovuto perdere la testa. Siamo rimasti concentrati e compatti e siamo stati ricompensati. 
Perisic? Non si è allenato per tre­quattro giorni, non era al 100%.
Eder si è allenato con più continuità, per quello ho preferito lui dall'inizio. Ma sapevo che Ivan avrebbe potuto creare pericoli entrando nella ripresa. Sono davvero contento per tutto".

(Foto LaPresse) 

www.inter.it



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: