UEFA Europa League

FONSECA: "ABBIAMO VINTO BENE, MI È PIACIUTO IL NOSTRO ATTEGGIAMENTO"

Con un’altra grande prestazione, la Roma vince di nuovo con il Braga (3-1) e conquista il pass per gli ottavi di finale di Europa League.

Il tecnico Paulo Fonseca ha commentato così la prova dei giallorossi.

Cosa le è piaciuto di più?

“Abbiamo fatto una buona partita, in sicurezza. Abbiamo vinto, che era la cosa più importante. E abbiamo gestito i giocatori, in vista della prossima gara. Penso che abbiamo vinto bene”.

Cosa sta tenendo alto il rendimento della squadra?

“L’atteggiamento in queste situazioni: far giocare Ricky (Karsdorp, ndr) centrale di difesa non era facile, ma ha fatto molto bene. Anche Jordan (Veretout, ndr), che ha giocato fuori posizione. Mi piace quando i calciatori sostengono questi sacrifici per la squadra e fanno bene. Abbiamo avuto rispetto per una squadra forte, che ha qualità”.

Le sue scelte sono premiate dal campo. Però, preoccupano le condizioni di Dzeko?

“Sì, vediamo quello che è successo. Penso che non sia nulla di grave, ma dovremo fare delle valutazioni domani”.

Sono stati convincenti sia Dzeko che Mayoral.

“Sì, mi è piaciuto tanto Dzeko quanto Borja quando è entrato. Per la squadra, è importante avere questa competitività in questo ruolo. Hanno lavorato molto entrambi, sono soddisfatto di loro”.

Che valore dà alla partita con il Milan, per la vostra stagione?

“È molto importante, come lo sono tutte le partite. È la prossima, è la più importante contro una grandissima squadra, che sta bene. Ora quello che conta è recuperare i giocatori per preparare la sfida con il Milan”.

La scelta era comunque di far giocare Borja domenica?

“Onestamente, pensavo solo a questa partita. Vediamo che scelta farò per il Milan”.

L’Europa porta via tante energie ma lei ha fatto sempre un turnover molto indovinato.

“Sì, è stata importante la vittoria a Braga: abbiamo affrontato questa seconda partita in modo diverso, con la possibilità di gestirla. Per esempio, con i difensori non abbiamo la possibilità di fare alcuna gestione, perché sono contati”.

Ora siete chiamati a vincere la competizione.

“Sono tutte squadre forti. In questo momento è difficile sceglierne una. Dobbiamo aspettare domani, ma noi vogliamo andare il più avanti possibile”.

(Foto Getty Images)

www.asroma.com



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: