UEFA Europa League

FONSECA: "QUESTA SEMIFINALE È UN ORGOGLIO, RAPPRESENTIAMO L'ITALIA"

La Roma è in semifinale. I giallorossi pareggiano 1-1 in casa con l’Ajax e conquistano il pass per il penultimo atto dell’Europa League.

Paulo Fonseca ha commentato la qualificazione con queste parole.

È stata una partita quasi perfetta?

“Sì. Abbiamo fatto una buona gara, soprattutto difensivamente. Abbiamo incontrato più problemi ad Amsterdam. Oggi abbiamo sempre controllato gli attacchi dell’Ajax, una grandissima squadra”.

C’è l’orgoglio per la Roma e per lei di rappresentare l’Italia?

“Certamente sì. Non ero mai arrivato in una semifinale europea. È un motivo di grande soddisfazione e di orgoglio. E lo è anche per la Roma. Siamo molto soddisfatti”.

È più contento di essere arrivato in semifinale o di come la squadra ha saputo lottare nei momenti difficili?

“Lo sono per entrambe le ragioni. Come ho detto, l’Ajax è una grandissima squadra. Ha molta qualità offensiva ed era difficile da affrontare. Abbiamo fatto una partita molto realista, sapendo che eravamo in vantaggio dopo la gara di andata. Abbiamo gestito bene il match di ritorno”.

La conquista di questa semifinale cosa cambia nel rapporto tra lei e la Roma?

“Non cambia niente”.

L’anno prossimo sarà l’allenatore della Roma?

“Non lo so. Io so che sarò l’allenatore nella prossima partita. Il futuro in questo momento non è importante: come dico sempre, è importante la Roma. Non sono minimamente preoccupato per il futuro”.

Quanto sente vicina la proprietà?

“Come al solito. Il presidente è sempre vicino alla squadra. Lo è dal primo giorno che sono arrivati qui”.

Cristante è l’esempio della crescita della Roma sotto il profilo della personalità: il gol nasce dal fatto che, invece di buttare via la sfera, Cristante esce palla al piede.

“Sì, in questa situazione abbiamo iniziato a giocare da dietro. Bryan ha molta qualità con la palla e ha preso la decisione giusta. La prima parte della costruzione del gioco è importante. Siamo usciti bene e dopo Calafiori ha fatto la cosa giusta e abbiamo fatto gol. Bryan ha questa qualità nella prima fase di pressione. È difficile che ce l’abbia un difensore centrale puro”.

Il periodo di difficoltà ci ha restituito un Dzeko ancora più carico.

“Sì, Dzeko è motivato. Sta giocando bene, sta lavorando per la squadra. Va tutto bene in questo momento”.

(Foto Getty Images)

www.asroma.com



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: