Serie A TIM

IL PALERMO HA PRESENTATO IL NUOVO TECNICO DIEGO LOPEZ

Un Palermo agonisticamente più cattivo. E' questo che ci si dovrà aspettare dal nuovo corso rosanero targato Diego Lopez:

"Ho visto un gruppo di ragazzi compatto e questo è positivo, in genere quando si vivono queste situazioni ognuno pensa a salvare se stesso. Fisicamente stanno bene, nelle scorse partite ho visto una condizione positiva. Cambiamenti tattici? I moduli non fanno la differenza, la differenza la fa la cattiveria. Io voglio una squadra che abbia coraggio e che sia sempre attenta e concentrata".

Credere nella salvezza è l'altro elemento indispensabile secondo Diego Lopez: "Ho conosciuto il presidente e ho avuto una grande impressione. Si potrebbe pensare che mi ha fatto un anno e mezzo di contratto per pensare alla prossima stagione, ma non è così, lui ci crede molto e del resto io stesso sono venuto perché ci credo, altrimenti sarei rimasto a casa. Ho avuto altre chance per andare ad allenare e ho preferito aspettare, ma questa è una grande opoortunità e ho risposto subito positivitamente alla chiamata di Salerno".

"Nestorovski l'ho visto bene nonostante non segni da alcune partite. Si sta allenando al massimo, non è in crisi, anzi è sempre più affamato. Nessuno può stare tranquillo con la squadra a 11 punti in classifica ma il ragazzo ci crede. Chiederò ai centrocampisti di fare un gran lavoro per fare arrivare la palla pulita all'attaccante di riferimento. Ho giocato tante volte contro Diamanti, lo conosco. Va aiutato, deve essere messo in condizione di far bene. Lui corre tanto. Gonzalez? Da ex difensore, dico che va aiutato, così come tutta la squadra. E' un momento difficile e occorre aiutare tutti. Valuterò anche i tanti ragazzi giovani che ci sono, che ritengo bravi e che penso possano diventare ottimi calciatori".

"Nel mio passato c'è soprattutto la difesa a 4. La squadra è stata costruita per avere la retroguardia a 3, ma io sto provando. In queste prime settimane, proporrò la difesa a 4, poi i moduli lasciano il tempo che trovano. Io penso solamente al lavoro dei ragazzi".

Domenica sera l'esordio al San Paolo contro il Napoli: "Il Napoli è una grande squadra, servirà la giusta cattiveria e la giusta attenzione per fare una buona gara. Dovremo cercare di fare la partita, non si può pensare di andare a pareggiare o fare 0-0".

(Foto U.S. Città di Palermo)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: