Serie A TIM

JURIC: "CONTRO LO SPEZIA GARA TOSTA"

Le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Ivan Juric, rilasciate nella vigilia di Hellas Verona-Spezia, 34a giornata della Serie A TIM 2020/21 e match in programma sabato 1 maggio, alle ore 15, allo stadio 'Bentegodi' di Verona.

"Che Verona servirà domani contro lo Spezia? In ogni partita serve esser 'tosti'. All'andata abbiamo fatto una buona prestazione, giocando bene, creando diverse occasioni e vincendo, ma è stata una gara dura. La squadra sta molto bene, mancherà Vieira e per squalifica anche Ceccherini, gli altri saranno a disposizione.

Se Kalinić giocherà dall'inizio? È sicuramente un'opzione. In questo momento in attacco abbiamo sia lui che Lasagna a disposizione, sceglierò domani chi impiegare dal 1'. Tameze? Penso che abbia fatto una bella partita contro l'Inter, e aveva un compito veramente difficile. In mediana contro lo Spezia può giocare lui come anche Sturaro.

Come sta Zaccagni? In questa stagione ha fatto tanti assist e tanti gol, e - dopo una flessione fisiologica - ha ripreso a far bene nelle ultime partite disputate. Prima dell'Inter ha subìto una contusione alla caviglia, ma ora ha recuperato le energie, e in queste ultime cinque partite potrà darci un apporto importante. Contro lo Spezia credo giocherà.

Quanto può migliorare ancora Dimarco? Nelle ultime gare non ha commesso errori a livello difensivo, anzi - a ben vedere - è stato sempre il migliore nel reparto arretrato. Quest'anno è cresciuto, è sereno e spero continui così sino al termine del campionato.

Perché i giocatori in campo non hanno protestato per il gol annullato a Faraoni contro l'Inter? Quando succedono cose così, dal vivo è normale pensare sia fallo. Poi, rivedendo le immagini, abbiamo capito che il gol era regolare, quindi abbiamo protestato. Davide è un giocatore straordinariamente corretto e ha cercato di richiamare l'attenzione dell'arbitro, ma rivedendolo è un errore abbastanza grave.

Quanto mi inorgoglisce aver schierato contemporaneamente quattro ragazzi nati dopo il 2000 contro l'Inter? Sono giocatori di talento sui quali il Verona potrebbe anche pensare di costruire il proprio futuro, dopo aver avuto l'intuizione di 'scovarli'. Sono ragazzi che, migliorando ancora sotto alcuni aspetti, possono diventare giocatori importanti fra qualche anno.

La mia opinione sulla possibile introduzione del 'challenge' in ambito Var? Il Var mi piace, ha migliorato il calcio, in Italia e non solo. Qualche settimana fa abbiamo avuto una riunione con gli arbitri e abbiamo parlato anche di questo: io ho però detto loro che non sono particolarmente favorevole al 'challenge'. È normale che dopo la partita di domenica scorsa si possa cambiare idea, ma tendenzialmente sono contrario. Per come lo conosciamo, il Var ha già eliminato tanti errori, dispiace solo che contro l'Inter non sia stato utilizzato".

(Foto Getty Images)

www.hellasverona.it



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: