UEFA Europa League

MONTELLA: "SIAMO QUI PER CONSOLIDARE IL PRIMATO"

Atene, stadio Olimpico "Spyros Louis". Vincenzo Montella e Riccardo Montolivo sono intervenuti in conferenza stampa prima di AEK-Milan, quarta giornata del girone di Europa League che si giocherà giovedì alle 19.00. Queste le loro dichiarazioni, trasmesse su Milan TV e in diretta su Facebook.

Il primo a parlare è stato Riccardo Montolivo, che ha così esordito: "Se dovessi scendere in campo sarei felice. È un periodo particolare, visto che sono diverse partite che non gioco. Non critico le scelte dell'allenatore, è legittimo da parte sua preferire altri giocatori a me. Dal mio canto devo cercare di dare sempre il massimo per convincere il Mister a farmi giocare. Darò tutto quello che ho".

SUL CAMMINO EUROPEO
"La storia dice che l'Europa è la nostra casa, ma la storia non va in campo, quindi tocca a noi dimostrare di meritare di giocare una competizione europea. Vogliamo arrivare fino in fondo".

DIFFERENZE CON IL PASSATO
"C'è stato un cambio importante, sotto ogni punto di vista. La società ha fatto grossi investimenti, e quindi è normale che le aspettative siano elevate. Ci aspettavamo qualche difficioltà, magari non così tante. In campionato abbiamo avuto qualche passo falso di troppo ma dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa".

Poi è stato il turno di Vincenzo Montella presentare la sfida contro l'AEK: "Sono una squadra molto dinamica e veloce. Siamo qui per vincere e consolidare il primo posto in classifica".

NUOVO CICLO
"È iniziato a giugno. Le ultime stagioni sono state difficili, sono stati fatti grossi cambiamenti. Dobbiamo essere bravi a reagire e a sovvertire la situazione. Ora abbiamo bisogno di risultati, come ha sottolineato il nostro a.d., e sono convinto che arriveranno. Il terreno è fertile, quindi c'è da lavorare".

FUTURO
"Non sono preoccupato, anzi, sono sereno. Conosco i rischi del mestiere, sento la vicinanza della società".

BONUCCI 
"Forse lo stop può aver giovato sia sotto l'aspetto mentale che fisico. Crediamo fortemente in Leonardo".

(Foto LaPresse)

www.acmilan.com



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: