Serie A TIM

PIOLI: "L'IMPERATIVO E' FARE BENE"

"L’imperativo è fare bene, e per noi far bene vuol dire vincere - ha dichiarato il tecnico della Lazio, Stefano Pioli -. Troveremo un avversario in buone condizioni che vorrà fare la partita. Un avversario in salute, una squadra viva. Delneri cercherà di mettere in campo la miglior squadra possibile ma è quello che cercherò di fare anche io. Per come i miei giocatori stanno lavorando, credono nell’Europa. Malgrado la classifica non sia quella che volevamo, stanno lavorando con grande convinzione, determinazione e voglia".

"Schiererò la formazione migliore, siamo la squadra che crossa e gioca di più sulle fasce, non è questa la situazione che manca. Manca la concretizzazione, la finalizzazione e l’attacco alla porta. Il calcio è un gioco di movimento, i tempi sono determinanti e dobbiamo muoverci meglio di come stiamo facendo ora. Stiamo segnando poco con i nostri centravanti, è un dato oggettivo, bisogna migliorare alcune posizioni portando una maggiore lucidità sulle giocate finali. Anche la scorsa stagione sembravamo una squadra che non concretizzava il gioco prodotto, ci abbiamo lavorato e stiamo lavorando. La mancanza di gol è un dato negativo per questa squadra e quello che siamo, spero di avere dei risultati già dal match contro l'Hellas".

"Sono solo concentrato per migliorare la stagione, è chiaro che ora siamo indietro rispetto alle previsioni, ai programmi e alle mie aspettative. Ero partito con grande consapevolezza e speranza nel dare seguito al lavoro della scorsa stagione. La squadra contro il Genoa ha fatto una buonissima partita, so come vanno queste cose, il risultato determina giudizi su quello che sto facendo io in questo momento, su come faccio scendere in campo i ragazzi. Nel girone di andata abbiamo raccolto dei punti che dobbiamo aumentare per migliorare la classifica".

(Foto LaPresse)

www.sslazio.it



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: