UEFA Europa League

PIOLI: "SARÀ DIFFICILE, DOBBIAMO STRINGERE I DENTI"

Ancora a San Siro, ma in Europa League, il Milan si prepara a giocare una giornata forse decisiva, la quinta, del Gruppo H. La vittoria, che in coppa manca da più di un mese, sarebbe fondamentale e potrebbe già qualificare i rossoneri ai Sedicesimi di finale. Prima, però, bisognerà battere il Celtic, già eliminato come fanalino di coda del girone. Alla vigilia di questa gara, a Milanello, si è svolta la conferenza stampa di Mister Pioli e Diogo Dalot, queste le loro parole. 

MISTER PIOLI

L'EMOZIONE DEL RITORNO
"Mi è mancato tanto il quotidiano, mi è mancata la squadra, lo staff, sono stati solo 18 giorni ma molto lunghi per me. Quando mi è stata comunicata la negatività ho faticato a prendere sonno perché ero felice. Ringrazio il club per essersi attivato in fretta per permetterci di stare in contatto con la squadra e di lavorare con tranquillità. Grazie ai tifosi che mi hanno supportato e alla squadra che mi ha reso orgoglioso in questo periodo. Grazie a Daniele Bonera, che mi ha sostituito e che farà tesoro di questa esperienza". 

GUARDARE LE PARTITE DA CASA
"Ho visto la squadra da casa, e confesso che dalla televisione sembra tutto molto più semplice. Sul campo di solito sono molto propositivo con i giocatori, mentre a casa mi sono trovato spesso a essere nervoso".

L'EVOLUZIONE DEL GIOCO DEL MILAN
"Noi vogliamo provare sempre a comandare le partite ma stiamo iniziando anche a capire bene e a gestire i momenti. Abbiamo incontrato avversari forti che non ci hanno concesso di fare tutto, abbiamo capito quando soffrire ed essere compatti, è una crescita importante". 

LA VIDEOCHIAMATA DOPO MILAN-FIORENTINA
"Da casa abbiamo fatto tutto il necessario per stare vicini alla squadra, prima e dopo le partite. La videochiamata l'avevamo fatta sempre con staff e giocatori e mi sembrava opportuno continuare questo rapporto. Posso dire che lo smart working non funziona, perché ho lavorato molto di più da casa. Perciò sono molto contento di essere tornato a Milanello con la squadra, perché osservare i giocatori dal vivo è molto meglio".

LE PAROLE DI FABIO CAPELLO
"Gli apprezzamenti di un allenatore così competente e capace non possono che fare piacere. Sono consapevole del fatto che nel nostro mondo sia necessario dimostrare e mettersi in discussione".

LA SITUAZIONE DEL CELTIC
"Ho stima e rispetto del mio collega, nel nostro lavoro capita di avere momenti difficili. I risultati non li aiutano ma il Celtic ha sempre fatto buone prestazioni. Quando si verificano queste contestazioni le squadre reagiscono con maggiore volontà e determinazione sul campo. Per questo motivo saranno ancora agguerriti, e per noi la partita di domani è molto complicata anche in tal senso. Dovremo essere una squadra seria, non abbiamo ancora raggiunto la qualificazione e ci servirà giocare molto bene ed essere preparati, perché gli avversari possono metterci in difficoltà". 

LA CRESCITA DELLA SQUADRA
"I ragazzi sono sempre più consapevoli delle proprie qualità e possibilità, grazie ai risultati e alle prestazioni. Sappiamo però di avere ancora ampi margini di miglioramento e dobbiamo continuare a lavorare per crescere. Siamo attesi da 10 partite questo mese e alla lunga la fatica dei tanti impegni si farà sentire; giocando di squadra potremo sopperire alle difficoltà, ho gli uomini e le soluzioni per essere sempre competitivi di partita in partita. Dobbiamo stringere i denti perché ci aspettano altre partite importanti come quella di domani, che ci può avvicinare alla qualificazione, che è uno dei nostri obiettivi". 

LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA
"L'allenamento è andato bene, Bennacer e Castillejo sono disponibili per domani, li valuteremo comunque nella rifinitura di domani. Ibra e Leão li monitoriamo giorno per giorno, forse è presto per pensare di averli a disposizione domenica contro la Sampdoria". 

IL MERCATO DI GENNAIO
"Sappiamo quali sono le nostre qualità e le nostre caratteristiche, non serve andare in ansia quando abbiamo delle assenze. Non è facile chiaramente quando abbiamo delle assenze, però abbiamo recuperato Saelemaekers e Castillejo, abbiamo Colombo e Maldini, ho fiducia nei miei giocatori e ho sempre delle soluzioni a disposizione".

(Foto Getty Images)

www.acmilan.com



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: