Serie A TIM

ZAZA: "DOPO IL SASSUOLO, LA SVOLTA"

La Juventus ritrova il Sassuolo, l'ultima squadra ad essere riuscita a superare i bianconeri in campionato:

"Fu sicuramente un momento negativo - ricorda Simone Zaza ai microfoni di Sky Sport - e dopo quella sconfitta ricordo che i veterani si fecero sentire. Certo, non fu una bella serata, anche se, personalmente, vissi anche emozioni intense perché avevo incontrato nuovamente il mio passato. A fine gara eravamo tutti amareggiati e quando ci siamo ritrovati a Vinovo, abbiamo affrontato i problemi e ognuno di noi è riuscito a tirare fuori la propria forza".

Gli emiliani ora sono settimi in classifica: "Per me non è una sorpresa, sapevo che avrebbero fatto un campionato del genere, perché dopo essere rimasti per due stagioni in Serie A TIM si acquista maggiore sicurezza. Se Di Francesco è pronto per una big? Intanto non posso fare altro che ringraziarlo e poi credo sia già in una grande squadra, perché il Sassuolo è davvero forte. Chiaro che anche lui ambisca ad andare in un top club e penso sia pronto".

E la Juve? È pronta per le grandi sfide che l'attendono? "Anche quando non riusciamo a esprimerci al meglio portiamo a casa il risultato e questa è la cosa più importante. Ora pensiamo al Sassuolo e solo dopo ci concentreremo sul Bayern. Sappiamo che sarà una partita difficilissima, ma non impossibile".

Nello spogliatoio Simone Zaza ha legato con tutti e in particolare con Alvaro Morata: "Siamo amici e e stiamo spesso insieme anche fuori dal campo. Ci piace rilassarci nello stesso modo, banalmente giocando ai videogiochi... Non c'è nessun tipo di rivalità tra di noi, anzi, ci stimoliamo a vicenda".

"Il mio obiettivo mai nascosto è riuscire a partecipare all'Europeo e quindi voglio fare bene con la Juve per poi ripetermi in Nazionale".

(Foto LaPresse)

www.juventus.com



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: